Tutti i benefici del bagno turco

April 10, 2018

E’ un vero e proprio trattamento idroterapico di benessere che si svolge in un locale con un’alta temperatura e un’umidità relativa del 100%. Caratteristiche del bagno turco sono la classica nebbia e la temperatura stratificata: bassa a livello del pavimento (20-25° C); di 40° C intorno al metro e mezzo; di 40/50° C all’altezza della testa.

 

La differenza con la più nota sauna sta proprio in questo: il clima è più umido e perciò, anche se si percepisce comunque caldo, l'organismo generalmente accusa meno e può resistere più tempo al trattamento.

 

Il bagno turco un toccasana per il benessere e la bellezza del nostro organismo in quanto favorisce l’eliminazione delle tossine e degli strati cutanei di scarto grazie alla sudorazione indotta dal vapore acqueo e da temperatura elevate.  I benefici riguardano anche la salute, soprattutto per coloro che accusano problemi di respirazione. La vasodilatazione indotta dal vapore umido facilita l’espulsione delle tossine attraverso pelle, polmoni e reni.

 

Il bagno turco aumenta le capacità di reazione del sistema immunitario e linfatico, scongiurando possibili malattie infettive. L’ambiente rilassante aiuta a combattere tensioni e stress, contribuendo a migliorare l’aspetto fisico e l’efficienza dell’organismo. Dopo un bagno turco la pelle risulta purificata, luminosa, morbida ed elastica.

 

Elimina le tossine

 

La permanenza nell’ambiente caldo-umido del bagno turco stimola la sudorazione, favorendo di conseguenza l’eliminazione delle tossine attraverso i pori della pelle, facilitando così il lavoro degli organi emuntori (come reni e fegato). Il risultato? La cute e l’organismo si disintossicano.

Migliora la circolazione

Al termine del bagno turco è bene fare una doccia fredda che provoca uno shock termico. Il passaggio dal caldo al freddo migliora l’elasticità dei vasi: obbligandoli prima a dilatarsi e poi a contrarsi. Questo favorisce la circolazione e l’ossigenazione del sangue (ricordiamo che il sangue trasporta ossigeno e sostanze nutritive). Il brusco cambiamento di temperatura, inoltre, tonifica tessuti, pelle e organismo in generale.

 

Scioglie le tensioni

 

Il calore ha un effetto decontratturante sulla muscolatura: con il caldo, infatti, i vasi sanguigni si dilatano, il sangue e con esso tutte le sostanze nutritive scorrono con più facilità. Di conseguenza, muscoli e tessuti ricevono più ossigeno ed elementi preziosi, che li mantengono in buono stato. Per questo il bagno turco è particolarmente indicato per ritemprarsi dopo un’attività fisica o dopo una giornata di lavoro particolarmente intensa.

 

Libera i polmoni

 

Il caldo umido del bagno turco, fluidificando il muco secreto a livello delle vie respiratorie, può dare benefici a chi soffre di malattie croniche dell’apparato respiratorio, come bronchiti croniche, sinusiti e riniti ricorrenti.

 

Leviga la pelle

 

L’immersione nel vapore caldo non solo aiuta a mantenere l’idratazione cutanea e l’equilibrio sebaceo, ma regolarizza anche il grado di acidità (pH) della pelle, donando alla persona un aspetto e un colorito migliori. Il calore, unito all’effetto dello scrub che in alcuni casi può essere effettuato durante la permanenza nella stanza, facilita l’eliminazione delle cellule morte e delle impurità, lasciando la pelle liscia, setosa e luminosa.

 

Combatte la cellulite

 

L’esposizione al caldo- umido comporta un maggiore consumo di calorie: l’organismo deve, infatti, attingere dalle riserve di grasso per recuperare l’energia spesa. Questo può contribuire anche a diminuire la cellulite, soprattutto se ci si sottopone successivamente ad un buon massaggio o a trattamenti di benessere.

 

 

 

Please reload

Post in evidenza